Campagna informativa 2017 commercializzazione funghi

Idoneità al riconoscimento dei funghi
I commercianti (titolari o preposti alla vendita) che desiderino vendere al dettaglio i funghi freschi spontanei e i porcini secchi sfusi sono soggetti all’obbligo di sostenere un esame di idoneità al loro riconoscimento (ai sensi del D.P.R. 376/95). L’autorizzazione comunale (oggi sostituita da una Segnalazione Certificata di Inizio Attività – SCIA) verrà pertanto rilasciata solo dietro presentazione dell’ attestato di idoneità in possesso dei candidati che hanno sostenuto con esito positivo tale esame.

Modalità di accesso all’esame
Per accedere all’esame è necessario presentare la domanda di ammissione all’Unione Regionale delle Camere di Commercio del Veneto - Unioncamere del Veneto (Via delle Industrie 19/d – Edificio Lybra – 30175 Venezia Marghera, tel. 041.0999311, fax 041.0999303, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) su apposito modulo in carta semplice che potete scaricare qui  in formato word o pdf, dal sito web di Unioncamere  o trovare presso gli uffici camerali.

Per il 2017 Unioncamere ha fissato le due sessioni d’esame di seguito riportate:

  • giovedì 6 luglio 2017 (inizio h. 9,00) presso la sede di Unioncamere del Veneto (Parco Scientifico Tecnologico, Edificio Lybra - Ingresso Vega 1 - Via delle Industrie 19/d – 30175 Venezia Marghera). Scadenza iscrizioni giovedì 22 giugno 2017
  • martedì 5 settembre2017  presso la sede della Camera di Commercio di Verona, (Corso Porta Nuova 96). Scadenza iscrizioni martedì 22 agosto 2017


Modalità di esecuzione dell’esame
I candidati possono richiedere di sostenere l’esame per il riconoscimento delle specie fungine commercializzabili di cui alla lista A (che prevede le più diffuse specie fungine: piopparello, chiodino, porcino, finferlo, finferla, trombetta da morto) oppure per quelle di cui alla lista B (che prevede tutte le specie fungine commercializzabili in Italia ai sensi del D.P.R. 376/95). Qui potete trovare gli elenchi completi delle specie fungine commercializzabili: Lista A; Lista B

Per il superamento dell’esame di idoneità alla vendita il candidato dovrà superare:

  1. una prova scritta, basata su un test a risposta multipla, finalizzata a verificare la conoscenza degli argomenti 4 domande sulla morfologia per il riconoscimento dei funghi, 4 sulle regole di conservazione, 4 sulla tossicologia e 3 sulla legislazione relativa alla commercializzazione e vendita dei funghi. Il tempo a disposizione è di 20 minuti ed il candidato deve rispondere correttamente ad almeno 11 domande su 15 (sono cioè ammessi 4 errori);
  2. una prova di riconoscimento di specie fungine commercializzabili e specie fungine tossiche o velenose confondibili con esse (solo per i candidati che hanno superato la prova scritta).

Qui potete trovare l’elenco delle domande d’esame e le relative risposte.

Preparazione all’esame
Per la preparazione all’esame Veneto Agricoltura ha predisposto la pubblicazione “ I funghi spontanei del Veneto – riconoscimento e commercializzazione”, che presenta le schede descrittive di tutte le specie fungine commercializzabili, ricche di fotografie, un’ampia documentazione sulle specie tossiche confondibili con esse, informazioni utili sulla conservazione e commercializzazione, sulle modalità di consumo e cottura dei funghi, elementi di normativa. In appendice sono riportate le domande d’esame e le relative risposte.

La pubblicazione può essere scaricata in versione pdf oppure richiesta on line  compilando il modulo d'ordine
   La pubblicazione è gratuita e viene inviata tramite contrassegno postale dietro versamento, al momento della ricezione del pacco, di € 7,00 per ciascuna copia richiesta a titolo di rimborso spese di spedizione.

Per ogni informazione è disponibile lo sportello informativo dell’Ufficio Micologico:
Veneto Agricoltura – Settore Economia, Mercati e Competitività
Viale dell'Università, 14 – 35020 Legnaro (PD)
Tel. 049.8293889 - Fax 049.8293815 
Lunedì, martedì e giovedì: ore 8.30 – 13.00; 14.00 – 17.00
Mercoledì e venerdì: ore 8.30 – 14.00
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondimenti normativi

  • Legge 23 agosto 1993, n. 352Norme quadro in materia di raccolta e commercializzazione dei funghi epigei freschi e conservati” ( testo integrato con il D.P.R. 14 luglio 1995, n. 376Regolamento concernente la disciplina della raccolta e della commercializzazione dei funghi epigei freschi e conservati”);
  • Legge Regionale 19 agosto 1996, n. 23Disciplina della raccolta e commercializzazione dei funghi epigei freschi e conservati”;
  • Deliberazione della Giunta Regionale n. 3468 del 17 novembre 2009Funghi epigei spontanei freschi o altrimenti conservati. Atto di indirizzo e coordinamento sull’attività degli ispettorati micologici e dei micologi delle Aziende Ulss”.

Indirizzi utili
www.unioncamereveneto.it
Unioncamere del Veneto
Via delle Industrie 19/d – Edificio Lybra – 30175 Venezia Marghera
tel. 041.0999311 – fax 041.0999303; e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PETIZIONE CRISI BANCHE VENETE, VENETO BANCA BANCA POPOLARE DI VICENZA

Promossa da “Coordinamento Associazioni Banche Popolari Venete Don Enrico Torta”

Sono invitati a firmare tutti i cittadini residenti ed iscritti nelle liste elettorali di questo Comune, in possesso di un valido documento di identificazione.

Per firmare rivolgersi all’Ufficio Anagrafe.

Orari:

lunedì, martedì, giovedì e venerdì 10,30 - 13,00
Mercoledì 15,00 - 18,00
Sabato 10,30 - 12,30

 

I firmatari chiedono l'istituzione di una Commissione Parlamentare d'inchiesta per conoscere:

- Cosa ha determinato la crisi di Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca;

- Quali siano state le operazioni dannose;

- Come ed a chi è stato erogato il credito ora inesigibile;

- Qual è stato il ruolo dí Banca d'Italia e Consob, sia in fase di consulenza che di controllo nonché il ruolo di BCE;

- Chi e come ha gestito l'operazione di trasformazione della banche in s.p.a. e chi ha diffuso le informazioni, poi risultate non vere, circa l'intervento a garanzia di Unicredit e di San Paolo IMI e l'obbligatorietà dell'entrata in borsa;

- Le ragioni giuridiche, contabili, commerciali e sociali che hanno determinato il prezzo delle azioni in Euro 0,10.

 

NUOVA ROTATORIA CASELLE DI ALTIVOLE - AVVISO MODIFICA VIABILITA'

Dal giorno 20 febbraio e sino alla fine del cantiere di realizzazione della rotatoria tra la Strada Provinciale 667 (Cornuda Castelfranco) e la Strada Provinciale 101 Via Trevigiana) le strade comunali via Botte e Via PiroleRi saranno chiuse per dei periodi anche non continuativi,  necessari per l'esecuzione in sicurezza dei lavori.
I segnali di deviazione sono posizionati nelle strade all'intorno del cantiere
L'accesso alle proprietà ed edifici di via Botte può avvenire da nord anche attraverso via Prae.
L'accesso agli edifici di via Piroleri può avvenire da ovest.
In caso di trasporti eccezionali su Via Piroleri questi potranno essere comunicati a Comune (Ufficio tecnico) che farà da tramite con Veneto Strade e ditta esecutrice dei lavori per eventuali accessi in deroga alle ordinanze di chiusura.

ASSE 6 - SISUS

Autorizzazione Unica Ambientale

Si informa che le pratiche inerenti la AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE in applicazione del D.P.R. 13 marzo 2013 n. 59 e del D.P.R. 7 settembre 2010 n. 160 vanno presentate di norma  per via telematica mediante accesso al portale www.impresainungiorno.gov.it e compilazione della pratica con procedura telematica (N.B.:  è indispensabile il possesso di CNS e firma digitale).


I professionisti (Ordini, Associazioni, ecc.) che compilano ed inoltrano telematicamente le pratiche per conto delle imprese devono munirsi di idonea procura rilasciata dalle stesse.

PER INFORMAZIONI:

1) sul  PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO  (predisposizione e inoltro pratiche)
contattare il:  Servizio SUAP
tel.:  0423 – 918370  -  orari:  tutti i giorni feriali 10,30/12,30
2) sulle specifiche  PROCEDURE ISTRUTTORIE:
contattare l’autorità competente:  PROVINCIA DI TREVISO
Gestione integrata delle acque.  Renato Cima
tel. 0422-656761 -  email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gestione dei rifiuti:  Michela Milan
tel. 0422-656777  -  email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Emissioni in atmosfera:  Franco Giacomin
tel. 0422-656763  -  email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
3) sulle specifiche EDILIZIE relative agli interventi:
contattare il:  Servizio Urbanistica / Edilizia
tel.:  04223 – 918342  -  orari:  Lunedì 9/12,30 mercoledì 15/17,30 sabato 8/12,30
4) sugli  ASPETTI TECNICO-INFORMATICI di accesso al portale  
telefonare al  n. 199 502 010 (Call Center SUAP)  di Infocamere.
Si ricorda che  a far data dal 1° luglio 2013  NON È PIÙ CONSENTITA
la presentazione al Comune di pratiche in MODALITÀ CARTACEA.

NOTE INFORMATIVE

1.    FUNZIONALITÀ DEL PORTALE:  www.impresainungiorno.gov.it
Si evidenzia che l’accesso al SUAP camerale in delega, attraverso il portale nazionale www.impresainungiorno.gov.it richiede necessariamente l’autenticazione e pertanto l’interessato dovrà munirsi di adeguata CNS o smart-card con certificato di autenticazione e di firma digitale per la sottoscrizione degli atti.
Una volta autenticato dal portale, l’interessato / professionista dovrà compilare la SCIA o l’istanza di autorizzazione in modalità telematica, debitamente corredate dai previsti allegati, firmare digitalmente ed inviare la pratica.
A seguito dell’invio dal portale www.impresainungiorno.gov.it della SCIA o dell’istanza di autorizzazione, l’interessato / professionista riceverà al domicilio elettronico dichiarato:
-    una prima comunicazione di servizio automatica rilasciata dal framework, che conferma l’avvenuto inoltro;
-    la “ricevuta automatica” descritta all’articolo 5 del decreto Interministeriale del 10 novembre 2011, ovvero la ricevuta di posta elettronica certificata che attesta l’avvenuta consegna al SUAP camerale in delega della pratica telematica inoltrata; essa viene emessa in modalità automatica dal portale e, nel caso di inoltro di SCIA, conferisce all’impresa il diritto di intraprendere da subito la relativa attività senza l’intermediazione di ulteriori titoli o qualsivoglia potere di tipo autorizzatorio-costitutivo.

2.    PROCURA ALL’INOLTRO
I professionisti (Ordini, Associazioni, ecc.) che compilano ed inoltrano telematicamente le pratiche per conto delle imprese devono munirsi di idonea procura rilasciata dalle stesse.
Il modello di procura è disponibile sul portale www.impresainungiorno.gov.it oppure sul sito istituzionale www.regione.veneto.it, all’interno del percorso “Attività Produttive”, settore “SUAP - Sportello Unico Attività Produttive”.

3.    PAGAMENTI ANTICIPATI DI SPESE E DIRITTI
In relazione ai procedimenti telematici che prevedono il pagamento anticipato di spese istruttorie e l’eventuale assolvimento dell’imposta di bollo, si ricordano le seguenti indicazioni operative, precisate nel D.M. 10 novembre 2011, relative all’assolvimento di tali pagamenti nelle more dell’applicazione del sistema di pagamento ‘on-line’, laddove consentito:
-    il soggetto interessato allega in modalità informatica e per ciascun procedimento la scansione delle ricevute degli avvenuti pagamenti dei diritti e delle spese istruttorie eventualmente dovute;
-    nel caso in cui il procedimento sia soggetto all’imposta di bollo, il soggetto interessato provvede ad inserire nella domanda i numeri identificativi delle marche da bollo utilizzate, nonché ad annullare le stesse, conservandone gli originali.

>  A T T E N Z I O N E  <
È molto importante conoscere preliminarmente come è disciplinata l'attività oggetto della trasmissione telematica, per non incorrere nel rischio di invio di pratiche del tutto incoerenti con quanto effettivamente prescritto dalla normativa di riferimento - e pertanto irregolari - con tutte le conseguenze del caso.

Ufficio urbanistica ed edilizia privata

Allegati:
Scarica questo file (manifesto_aut_ambientale.pdf)manifesto_aut_ambientale.pdf[Manifesto]38 kB