AVVISO PER L’ASSUNZIONE A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI N.1 ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO - CATEGORIA GIURIDICA C PRESSO IL SETTORE SERVIZI ALLA CULTURA E ALLA PERSONA MEDIANTE L’ISTITUTO DELLA MOBILITA’ VOLONTARIA (art.30 D.Lgs. n.165/2001)

IL RESPONSABILE DEL SETTORE SEGRETERIA, SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI,

VISTA la deliberazione della Giunta Comunale n.41 del 21/06/2017, esecutiva, con la quale è stato approvato, tra l’altro, il piano triennale dei fabbisogni di personale 2017-2019;

VISTA la propria determinazione n.20 del 26/01/2018 con la quale è stata avviata la procedura di mobilità per la copertura di n.1 posto di Istruttore amministrativo, Categ. giuridica C, prevedendo preliminarmente l’attivazione della procedura prevista dall’art.34-Bis del D.Lgs. n.165/2001 e successive modifiche ed integrazioni, mediante invio di apposita comunicazione ai servizi per l’impiego della Provincia di Treviso;

RICHIAMATO il D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e successive modifiche ed integrazioni, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche;

VISTO in particolare l’art.30 del citato decreto recante norme sul passaggio diretto di personale tra Amministrazioni Pubbliche;

DATO ATTO che l’assunzione per mobilità volontaria è comunque subordinata all’esito negativo della procedura prevista dall’art.34-bis del medesimo decreto;

In esecuzione della propria determinazione n. 20 del 26/01/2018 sopracitata;

RENDE NOTO

Che il Comune di Altivole intende verificare la disponibilità di personale interessato al trasferimento presso questo Comune in applicazione dell'istituto della mobilità esterna ai sensi dell'art. 30 del D.Lgs. n.165/2001, per la copertura di un posto a tempo pieno ed indeterminato nel profilo professionale di ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO, CAT. GIURIDICA C, da assegnare al SETTORE SERVIZI ALLA CULTURA E ALLA PERSONA.

Alla procedura di mobilità possono partecipare i dipendenti delle Amministrazioni Pubbliche di cui all'art 1 c. 2 del D.Lgs. n.165/2001, soggette a vincoli assunzionali che, alla data di scadenza del presente avviso, sono in possesso dei seguenti requisiti:

Essere in servizio, con contratto a tempo indeterminato e pieno, presso Amministrazioni appartenenti al comparto Regioni-Autonomie locali, con inquadramento corrispondente alla categoria giuridica C, profilo professionale di Istruttore - Comparto Regioni-Autonomie Locali;

Aver superato positivamente il periodo di prova presso l'Ente di appartenenza;

Non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti in corso;

Non essere incorsi in procedure disciplinari, concluse con sanzione, nel corso degli ultimi 24 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando.

Potrà essere allegato nulla osta preventivo al trasferimento dell'Amministrazione di provenienza o eventuale dichiarazione preventiva di disponibilità alla concessione dello stesso.

Il Personale interessato dovrà presentare apposita domanda di mobilità in carta semplice, redatta secondo lo schema allegato al presente avviso, entro il termine del 28 Febbraio 2018, con le seguenti modalità:

- A MANO, PRESSO L’UFFICIO PROTOCOLLO DEL COMUNE DI ALTIVOLE, in Via Roma 6, ALTIVOLE, aperto dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00;

- MEDIANTE UNA PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) ALL’INDIRIZZO DEL COMUNE DI ALTIVOLE: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

- MEDIANTE RACCOMANDATA A.R. ALL’INDIRIZZO DEL COMUNE DI ALTIVOLE.

Non saranno ammesse le domande pervenute oltre i termini sopra indicati.

Il Comune di ALTIVOLE non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o, comunque, imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Nella domanda, gli aspiranti, consapevoli che in caso di dichiarazioni false o mendaci verranno applicate le sanzioni penali previste dall'art. 76 del DPR 445/2000, devono dichiarare:

Le complete generalità: cognome e nome, luogo e data di nascita, residenza ed eventuale recapito diverso dalla residenza al quale il candidato chiede che vengano inviate tutte le comunicazioni relative alla presente procedura, numero telefonico;

Il titolo di studio posseduto;

La data di assunzione a tempo indeterminato nel settore pubblico e di prestare attività lavorativa di ruolo presso l'Ente pubblico attuale datore di lavoro, in qualità di "ISTRUTTORE", CAT. GIURIDICA C, con indicazione della posizione economica in godimento, specificando in dettaglio le mansioni e i compiti svolti;

Di essere in possesso dei requisiti fisici allo svolgimento delle mansioni del posto;

L'assenza di condanne penali ovvero le eventuali condanne riportate (anche se sia stata concessa amnistia, condono, indulto o perdono giudiziale);

L'assenza di procedimenti penali pendenti (in caso contrario specificarne la natura);

L'assenza di procedimenti disciplinari pendenti o conclusi (in caso contrario specificarne la natura);

Di aver preso visione dell'avviso, ed in particolare delle informative ivi contenute;

Di accettare incondizionatamente quanto previsto dal presente avviso;

Le dichiarazioni dovranno essere effettuate in modo circostanziato da poterne consentire l'eventuale verifica.

Le domande di mobilità eventualmente già presentate NON saranno prese in considerazione. Gli interessati alla selezione dovranno pertanto presentare una nuova domanda redatta secondo le modalità di cui al presente avviso.

Al fine di procedere ad una valutazione uniforme, i candidati dovranno allegare alla domanda il proprio curriculum vitae, debitamente datato e sottoscritto, redatto preferibilmente in base al modello europeo, dal quale risultino, in particolare, le esperienze professionali maturate, le specifiche competenze acquisite, l'effettuazione di corsi di perfezionamento e di aggiornamento, le abilità informatiche possedute, e più in generale quant'altro concorra alla valutazione completa della professionalità del candidato in rapporto ai posto da ricoprire e ai criteri di scelta posti a base della selezione.

L'esclusione viene disposta quando:

in base alle dichiarazioni contenute nella domanda non risulti in capo al candidato il possesso di tutti i requisiti per l'ammissione prescritti dal presente avviso;

le domande siano pervenute oltre al termine indicato;

manchi la sottoscrizione autografa della domanda.

La scelta del candidato avverrà sulla base dei seguenti criteri da valutarsi globalmente:

Colloquio;

Curriculum formativo e professionale;

Servizio prestato presso altra pubblica amministrazione in settore/servizio corrispondente al posto da ricoprire;

Caratteristiche personali e aspetti motivazionali.

Al fine di accertare la professionalità dei candidati, l'Amministrazione Comunale si avvarrà di una apposita Commissione che valuterà il livello formativo dei candidati, detta Commissione valuterà le domande pervenute ed inviterà i candidati ritenuti più idonei alla copertura del posto in oggetto ad un colloquio conoscitivo volto ad accertare le attitudini e le capacità professionali, nonché le specifiche competenze acquisite in materia.

Le scelte e le valutazioni della Commissione e dell'Ente sono insindacabili.

La selezione darà luogo a formazione di graduatoria, l'Amministrazione si riserva la facoltà di scorrere l'elenco dei candidati individuati, secondo l'ordine di preferenza, nel caso di mancato rilascio di nulla osta da parte dell'Amministrazione di provenienza oppure il rilascio stesso preveda una decorrenza oltre un termine incompatibile con le esigenze organizzative dell'Ente.

La stipulazione del contratto è subordinata al rilascio del nulla osta definitivo da parte dell'Amministrazione di appartenenza, entro un termine che risulti compatibile con le esigenze organizzative del Comune di Altivole che si riserva dì non procedere all'assunzione per trasferimento, qualora la decorrenza dello stesso risulti incompatibile con le predette esigenze organizzative.

Si precisa fin d'ora che il presente avviso non costituisce alcun vincolo per il Comune di Altivole il quale si riserva, a suo insindacabile giudizio, la facoltà di prorogare, annullare e modificare il presente avviso di mobilità senza che i candidati possano avanzare richieste di risarcimento o qualsiasi altra pretesa. In ogni caso il Comune si riserva, prima dell'assunzione, di verificare il permanere dell'esigenza ed il rispetto dei parametri finanziari fissati dalla legge in materia di contenimento delle spese di personale, tenendo conto anche del tempo necessario per ottenere l'assenso alla cessione del contratto di lavoro da parte dell'ente di provenienza del dipendente, nonché eventuali soluzioni organizzative interne.

L'attuazione della mobilità volontaria di cui al presente avviso è comunque subordinata al decorso del termine di due mesi previsto dall’art.34-bis, comma 4, del D.Lgs. n.165/2001 senza che siano pervenute comunicazioni di assegnazione di personale.

I dati personali degli interessati saranno trattati, nel rispetto del D.Lgs. n.196/2003, presso l'Ufficio Personale del Comune di Altivole per le finalità di gestione della presente procedura e, successivamente all'eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.

L'Amministrazione garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro e il trattamento del lavoro ai sensi dell'art. 7 del D.Lgs. n.165/2001 e del D.Lgs. n.198/2006.

L'avviso viene pubblicato fino alla scadenza sopra indicata all'Albo Pretorio on line del Comune di Altivole ed è disponibile sul sito Internet nella Amministrazione Trasparente-Personale-Bandi e Concorsi.

Per qualsiasi informazione è possibile rivolgersi all'Ufficio Personale, Sig.ra Bortolon Francesca, telefono 0423/9182, dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00, o al Segretario comunale dott. Enzo Spadetto, il mercoledì o il sabato mattina.

Altivole, 26 GENNAIO 2018

IL RESPONSABILE DEL SETTORE

Francesca Bortolon

Ex art. 3 co. 2 D.Lgs. 39/93