Censimento Permanente della Popolazione e delle abitazioni

Dal 1° ottobre parte il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni curato da Istat per rilevare le caratteristiche della popolazione e le sue condizioni sociali ed economiche. Per la prima volta, il censimento assume una cadenza annuale e non più decennale, coinvolgendo solo un campione delle famiglie italiane pari a un milione e 400 mila famiglie, residenti in 2.800 comuni italiani. Solo una parte dei comuni (circa 1.100) è interessata ogni anno dalle operazioni censuarie, mentre la restante è chiamata a partecipare una volta ogni 4 anni. In questo modo, entro il 2021, tutti i comuni partecipano, almeno una volta, alle rilevazioni censuarie. Il Comune di Altivole rientra nei Comuni coinvolti in questa prima edizione dell’anno 2018.

Ad Altivole saranno interessate dal rilievo censuario circa 500 famiglie tramite diversi tipi di rilevazione. Le famiglie coinvolte riceveranno una lettera.
Si inizia lunedì 1° ottobre con un rilievo territoriale, utile a verificare l’esistenza delle abitazioni e la correttezza dei numeri civici e dei nomi registrati sui campanelli. A svolgere queste attività saranno i
rilevatori incaricati ufficialmente dal Comune, ben riconoscibili per il loro tesserino con foto fornito da Istat e per il tablet utilizzato a supporto delle verifiche. Nel caso in cui fossero interpellati dai cittadini, i funzionari sono sempre tenuti a dimostrare la loro identità, oltre che l’ufficialità del loro incarico (è possibile chiamare il numero sotto indicato per verificare l’identità dei rilevatori).
Nella seconda parte dei rilievi, in partenza dalla seconda settimana di ottobre, le famiglie saranno coinvolte in prima persona tramite compilazione di questionari via web o visite a domicilio.

La rilevazione è prevista dal Regolamento europeo n. 763/2008 ed è inserita nel 'Programma statistico nazionale'. Partecipare al censimento è un obbligo di legge, ma soprattutto un’occasione per contribuire alla buona riuscita della rilevazione nell’interesse proprio e di tutta la collettività.

L’Istat è tenuto per legge a svolgere questa rilevazione e le famiglie coinvolte sono tenute a fornire i dati richiesti. Le informazioni raccolte saranno trattate nel rispetto della normativa in materia di tutela del segreto statistico e di protezione dei dati personali. I risultati della rilevazione saranno diffusi, in forma aggregata, e pertanto non sarà possibile risalire ai soggetti a cui si riferiscono.

La strategia del Censimento permanente (CP) della popolazione e delle abitazioni si basa sull’integrazione di dati amministrativi e dati ricavati da indagini statistiche a campione: l’obiettivo è produrre informazioni ogni anno, contenere i costi e non creare disagi alle famiglie. Il passaggio a un nuovo modello di censimento è reso possibile dall’acquisizione, dal trattamento e dall’utilizzo a fini statistici di fonti amministrative che generano, attraverso processi di validazione dei dati, registri statistici aggiornati con elevata frequenza temporale.

Per verificare l’identità dei rilevatori è possibile contattare l’Ufficio Anagrafe del Comune di Altivole al numero 0423-918331.

 Per informazioni è possibile telefonare o recarsi presso l'Ufficio Anagrafe del Censimento con sede in Via Roma 6 (lunedì-martedì-giovedì-venerdì dalle 10.30 alle 13.00, mercoledì dalle 15.00 alle 18.00 e il sabato dalle 10.30 alle 12.00) – telefono 0423-918331.

Chiamare il Numero Verde Istat 800 811 177: attivo dall’8 ottobre al 20 dicembre, ore 9-21

Consultare il sito web l’ISTAT al link www.istat.it/it/censimenti-permanenti/popolazione-e-abitazioni

Post-Comuni-Popolazione.png