La nuova carta d'identità elettronica (CIE)

Dall’01/04/2018 il Comune di Altivole inizierà l’emissione della nuova carta di identità elettronica (C.I.E.), pertanto, come previsto dalla Circolare. N 4/2017 del Ministero dell'Interno, non è più possibile emettere documenti cartacei, salvo che per casi eccezionali, debitamente documentati.

 

Descrizione

La nuova carta d'identità elettronica è un documento di riconoscimento che consente di identificare il titolare tanto sul territorio nazionale, quanto all'estero.

Il documento potrà essere utilizzato anche per accedere ai servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni (ad esempio: i pagamenti elettronici di multe, bollette, bolli auto, ticket sanitari).

Realizzata in materiale plastico (policarbonato), ha le dimensioni di una carta di credito ed è dotata di sofisticati elementi di sicurezza (ologrammi, sfondi di sicurezza, micro scritture, ecc.) e di un microchip a radio frequenza che memorizza i dati del titolare. La foto in bianco e nero è stampata al laser per garantire una elevata resistenza alla contraffazione.

 

Chi può richiedere la CIE

La CIE viene rilasciata ai cittadini residenti nel Comune di ALTIVOLE, i cui dati risultino allineati con l'indice nazionale delle anagrafi, esclusivamente nei seguenti casi:

- prima richiesta di carta d'identità;

- documento di identità precedente rubato o smarrito;

- documento di identità precedente scaduto (o nei 180 giorni precedenti la scadenza).

Attualmente non è possibile rilasciare la CIE ai cittadini iscritti all'Aire, che possono comunque ottenere la carta di identità cartacea.

La validità della carta cambia a seconda dell'età del titolare e si estende, rispetto alla scadenza sotto indicate, fino al giorno e mese di nascita del titolare:

- minori di tre anni: triennale

- dai 3 a 18 anni: quinquennale

- maggiori di 18 anni: decennale

Si ricorda che le carte di identità cartacee in corso di validità continueranno ad essere valide fino alla loro scadenza.

 

Come richiedere la CIE

Per il rilascio della CIE il cittadino deve presentare:

1. la precedente carta d'identità o, in mancanza, un valido documento di riconoscimento. In caso di furto o smarrimento è necessario presentare la denuncia sporta agli organi di pubblica sicurezza competenti.

2. la tessera sanitaria;

3. una fototessera recente dello stesso tipo di quelle usate per il passaporto (preferibilmente senza occhiali; lo sfondo della foto deve essere bianco);

4. per i cittadini appartenenti all'Unione Europea: documento di viaggio in corso di validità (passaporto, carta di identità) rilasciato dallo Stato di appartenenza;

5. per i cittadini stranieri (Paesi non appartenenti all'Unione Europea): permesso di soggiorno e passaporto, entrambi in corso di validità.

 

I minorenni possono ottenere la carta di identità fin dalla nascita. Al momento del rilascio è sempre necessaria la presenza del minore che, a partire dai 12 anni, firma il documento e deposita le impronte digitali.

Sono necessari inoltre:

- un documento di riconoscimento del minore (se in possesso);

- in caso di documento valido per l'estero: la dichiarazione di assenso all'espatrio reso da entrambi i genitori o dall'unico esercente la potestà o dal tutore (munito di atto di nomina).

 

Non possono ottenere la carta di identità valida per l'espatrio:

- i minori per i quali non esiste l'assenso dei genitori o del tutore;

- i cittadini con situazioni di impedimento all'espatrio;

- i cittadini comunitari e appartenenti a Stato terzo.

 

Dove richiedere la C.I.E.

Il cittadino deve recarsi personalmente presso l'ufficio Anagrafe di Via Roma, n. 6.

La CIE viene spedita dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, attraverso il servizio postale, entro 6 giorni lavorativi dalla data della richiesta:

1) a casa del richiedente,  oppure ad un indirizzo indicato al momento della richiesta.
Nel caso di spedizione all'indirizzo di residenza indicato dal cittadino, trattandosi di una raccomandata con consegna "mani proprie" è necessario osservare le seguenti raccomandazioni:
- all'atto della richiesta della C.I.E. è necessario fornire un 
indirizzo completo che contenga almeno le informazioni di via, civico, CAP, città, provincia. Se disponibili, vanno indicati anche scala e interno;
- all'atto della richiesta è possibile specificare un delegato al ritiro fornendone il
 nome e cognome. Solo se specificato, quest'ultimo potrà ritirare la C.I.E. al posto del titolare. Per i minori di 14 anni è obbligatorio indicare un delegato al ritiro;
- all'indirizzo indicato deve essere presente un campanello o un citofono recante il nome del destinatario o della persona da lui delegata al ritiro (ed indicata all'atto della richiesta) e una cassetta delle lettere nella quale inserire l'eventuale avviso di giacenza in caso di assenza del destinatario o delegato.

2) E’ possibile altresì il ritiro presso il Comune, sia personalmente sia delegando un’altra persona. 
La scelta del ritiro in sede e l’identità della persona delegata 
sono da indicare agli operatori comunali al momento della richiesta.
Per il ritiro della CIE è necessario esibire all'operatore comunale il 
modulo di ricevuta riportante i dati e il numero della carta.
E' opportuno pertanto controllare la data di scadenza della propria carta d'identità per evitare di trovarsi sprovvisti del documento.

 

Progetto “Una scelta in Comune” - Per la donazione di organi e tessuti

Al momento del rilascio o del rinnovo della Carta d'identità elettronica - CIE, i cittadini di ALTIVOLE maggiorenni possono esprimere la propria volontà alla donazione di organi e tessuti (per maggiori informazioni chiedere al personale degli sportelli).

 

Costo per il rilascio

Il costo della CIE è di € 22,00, da versare in contanti.

 

Carta d’identità cartacea

Con l’entrata a pieno regime dell’emissione della CIE, la carta d’identità cartacea sarà rilasciata, solo in casi eccezionali di reale e documentata urgenza segnalati dal richiedente per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche, oltre ai casi in cui il cittadino sia iscritto nell’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (Aire).

 

ORARIO SPORTELLI ANAGRAFE:

Lunedì – Martedì – Giovedì – Venerdì 10,30 – 13,00

Mercoledì pomeriggio 15,00 – 18,00

Sabato 10,30 – 12,30

Cambio di residenza in tempo reale

L’art. 5 del D.L. 09/02/2012 n. 5, convertito in L. 04/04/2012 n. 35, introduce nuove disposizioni in materia anagrafica, riguardanti le modalità con cui effettuare le dichiarazioni anagrafiche di cui all’art. 13 del DPR 30/05/1989 n. 223 e precisamente:
-     iscrizione anagrafica con provenienza da altro comune
-    iscrizione anagrafica con provenienza dall’estero
-    cambio di abitazione all’interno del comune
-    emigrazione all’estero

PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI RESIDENZA
O CAMBIO ABITAZIONE

IL CITTADINO PUÒ PRESENTARE LA DICHIARAZIONE QUANDO GIA’ ABITA AL NUOVO INDIRIZZO E QUINDI  RISULTA SUSSISTERE  IL REQUISITO DELLA DIMORA ABITUALE.
I cittadini, con una delle modalità sottoelencate, potranno presentare le dichiarazioni anagrafiche per sé e per i minori, utilizzando la modulistica ministeriale, debitamente compilata, sottoscritta e corredata della documentazione indicata dal Ministero stesso:

1)  -  personalmente in Municipio – via Roma n. 6 - presso lo sportello comunale dell’Anagrafe per richiedere la propria iscrizione o  variazione anagrafica;

L’Ufficio Anagrafe è aperto con i seguenti orari
Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedi’ e Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00
Mercoledì pomeriggio dalle ore 16,00 alle ore 18,00
Sabato (solo su appuntamento) dalle ore  9,00 alle ore 12,00

2)  -  per posta raccomandata indirizzata a:
COMUNE DI ALTIVOLE
Servizi Demografici
Via Roma n. 6 - 31030 - ALTIVOLE (TV)

3)  -  per FAX al n. 0423 566154

4)  - per via telematica
Quest’ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:
a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale
b) che l’autore sia identificato dal sistema informatico con l’uso della Carta di identità elettronica, della Carta Nazionale dei Servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante alla pec del comune;
d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento di identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse posta elettronica semplice.

Gli indirizzi ai quali inoltrare le dichiarazioni di residenza sono quelli riportati sul sito istituzionale:
-    Posta elettronica certificata Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (il dichiarante può fare l’invio a questo indirizzo solo se provvisto di PEC);
-    Posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ATTENZIONE
Le dichiarazioni prive delle informazioni essenziali (che nel modello sono contrassegnate con *) o mancanti di firme dei componenti maggiorenni o mancanti delle copie documenti di identità  SONO IRRICEVIBILI.
Nelle dichiarazioni di residenza, la mancanza  dell’indirizzo o riferimenti –pec, mail, fax-  per le risposte, costituisce  omissione  tale da non consentire l’invio del preavviso di rigetto; pertanto sin da ora l’Amministrazione  si ritiene sollevata da tale incombenza per evidente impossibilità.


Modulistica
-    Dichiarazione di residenza Allegato 1
-    Allegato 1-A) per cittadini extra-comunitari
-    Allegato 1-B) per cittadini comunitari

PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE
PER TRASFERIMENTO DALL’ESTERO

- Nei casi di iscrizione di cittadini italiani con provenienza dall’estero è importante l’indicazione del comune di iscrizione AIRE.
- Presentazione: Stesse modalità sopra descritte (presentazione diretta, raccomandata, fax o via telematica)
Modulistica
- Dichiarazione di residenza Allegato 1

PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE
PER TRASFERIMENTO ALL’ESTERO

A seguito della presentazione o invio del modulo, il richiedente:
    - se cittadino non italiano sarà cancellato dall’anagrafe del comune di residenza per emigrazione all’estero;
    - se cittadino italiano che si trasferisce all’estero può dichiarare il trasferimento direttamente al Consolato, oppure, prima di espatriare, può rendere tale dichiarazione al Comune italiano di residenza, utilizzando il presente modello Allegato 2. In tal caso, il cittadino ha l’obbligo di recarsi comunque entro 90 giorni dall’arrivo all’estero al Consolato di competenza per rendere la dichiarazione di espatrio.

Presentazione: Stesse modalità sopra descritte (presentazione diretta, raccomandata, fax o via telematica.
Modulistica
- dichiarazione di residenza Allegato 2

AVVISO
Conseguenze in caso di dichiarazioni mendaci

I commi 4 e 5 dell’art. 5 del citato DL disciplinano la fase successiva alla registrazione delle dichiarazioni rese, ovvero quella che attiene all’accertamento dei requisiti previsti per l’iscrizione anagrafica o per la registrazione dei cambiamenti di abitazione, nonché agli effetti derivanti dagli eventuali esiti negativi di tali accertamenti.
In particolare il citato comma 4 prevede che in caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano gli articoli 75 e 76 del DPR n. 445/2000, i quali dispongono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace. Il comma 4 stabilisce inoltre l’obbligo di invio di apposita segnalazione alle autorità di pubblica sicurezza circa le discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti.
Inoltre, nel caso di non rispondenza della dimora abituale, la norma prescrive il ripristino delle registrazioni anagrafiche antecedenti la data della dichiarazione resa.

Ufficio servizi demografici ed elettorale

Allegati:
Scarica questo file (allegato 1-B per comunitari.pdf)allegato 1-B per comunitari.pdf[Allegato B: documentazione necessaria per l’iscrizione anagrafica di cittadini di Stati appartenenti all’Unione Europea]27 kB
Scarica questo file (allegato1-A per extracomunitari.pdf)allegato1-A per extracomunitari.pdf[Allegato A: documentazione necessaria per l’iscrizione anagrafica di cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea]13 kB
Scarica questo file (Allegato2-dichiarazione trasferimento all'estero.pdf)Allegato2-dichiarazione trasferimento all'estero.pdf[DICHIARAZIONE DI TRASFERIMENTO DI RESIDENZA ALL’ESTERO]44 kB
Scarica questo file (dichiaraz_residenza2.pdf)dichiaraz_residenza2.pdf[dichiarazione residenza fino a 2 persone]183 kB
Scarica questo file (dichiaraz_residenza4.pdf)dichiaraz_residenza4.pdf[dichiarazione residenza fino a 4 persone]234 kB
Scarica questo file (mandato di rappresentanza.pdf)mandato di rappresentanza.pdf[MANDATO DI RAPPRESENTANZA]10 kB
Scarica questo file (modello aggiuntivo per famiglie numerose.pdf)modello aggiuntivo per famiglie numerose.pdf[modello aggiuntivo per famiglie numerose]26 kB

Documenti di viaggio

PASSAPORTI

Il passaporto è documento personale di viaggio e di identificazione.
La pratica di richiesta viene compilata in Comune allo sportello dell’Anagrafe presentando la documentazione necessaria (foto, contrassegno, versamento ecc.). Per i minori devono presentarsi entrambi i genitori muniti di documento di riconoscimento.
Con la pratica completa il richiedente (se ha compiuto dodici anni) deve recarsi  in Questura per depositare la firma e le impronte.
Il passaporto viene rilasciato dalla Questura e la sua durata è diversa a seconda della età del richiedente:

Età del richiedente periodo di validità
da 0 a 3 anni validità  3 anni
da 3 anni compiuti a 18 anni validità  5 anni
da 18 anni compiuti validità 10 anni



CARTE DI IDENTITA’

La carta di identità è documento personale di viaggio e di identificazione.
Il documento viene rilasciato dal Comune allo sportello dell’Anagrafe presentando tre foto formato tessera recenti (massimo tre mesi). Da qualche mese è possibile rilasciare la carta di identità anche ai minori di anni 15.
Al fine di rendere valida per l’espatrio la carta di identità a favore del minore, è necessaria la presenza allo sportello di entrambi i genitori muniti di documento di riconoscimento.
La durata della carta di identità varia a seconda dell’età del richiedente:

Età del richiedente periodo di validità
da 0 a 3 anni validità 3 anni con scadenza coincidente con data di nascita
da 3 anni compiuti a 18 anni validità 5 anni con scadenza coincidente con data di nascita
da 18 anni compiuti validità 10 anni con scadenza coincidente con data di nascita



DISPOSIZIONI PER I MINORI

I minori dal 26 giugno 2012 potranno viaggiare SOLO con un documento di viaggio individuale.
Chi è in possesso di passaporto con iscritti figli minori dalla citata data 26 giugno 2012 non lo potrà utilizzare, ma chiedere documenti individuali.


TUTELA DEI MINORI
Per viaggiare i minori devono essere accompagnati dai genitori fino al compimento del 14° anno di età. Pertanto il genitore alla frontiera o all’imbarco dovrà esibire, oltre al suo documento di viaggio, il passaporto o la carta di identità del minore unitamente ad un certificato di nascita con maternità e paternità.
Il citato certificato di nascita non è necessario per le nuove carte di identità che sono state aggiornate con l’indicazione della maternità e della paternità.

I minori di anni 14 che vanno all’estero accompagnati da altre persone devono esibire, oltre al documento individuale di viaggio, un atto di assenso/affidamento firmato dai genitori e da chi accompagna il minore; tale documento deve essere vidimato dalla Questura .
Per l’espatrio in Croazia e Bosnia-Erzegovina dei minori fino a 18 anni deve essere compilato e sottoscritto in Comune – Ufficio Anagrafe un atto di assenso a firma dei genitori e di chi accompagna il minore.

Ufficio servizi demografici ed elettorale